14 Novembre 2020

Challenge: a segno Pep Angles, Zemmer 13°

Pep Angles (Getty Images) Pep Angles (Getty Images)

Spagnoli profeti in patria esercitando un assoluto dominio nell’Andalucía Challenge de Cádiz, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si è disputato alll’Iberostar Real Club de Golf Novo Sancti Petri (par 72), a Cadice in Spagna. Ha ottenuto il primo titolo nel circuito Pep Angles, 27enne di Barcellona, che con un giro finale in 69 colpi (-3, cinque birdie, due bogey) e lo score di 274 (72 67 66 69, -14) ha avuto ragione del connazionale Alfredo Garcia-Heredia, leader dopo tre turni, e dell’inglese Matthew Baldwin, secondi con 275 (-13). Un terzo iberico tra i top ten, il dilettante Eduard Rousaud, quarto con 279 (-9), e al quinto posto con 281 (-7) il norvegese Kristian Krogh Johannessen e i tedeschi Allen John e Marcel Schneider, in vetta alla money list.

Il torneo ha definito i primi 45 classificati nell’ordine di merito che parteciperanno all’ultimo evento della stagione, il Challenge Tour Grand Final (19-22 novembre) al T-Golf & CC nell’isola di Maiorca, sempre in Spagna, dove i primi 20 della money list avranno le “carte” per l’European Tour 2021.

Ha provato a entrare tra gli eletti Aron Zemmer, che ha rimontato dal 26° al 13° posto con 284 (72 71 72 69, -4), grazie a un parziale di 69 (-3, sei birdie, tre bogey), ma non è bastato perché è rimasto fuori per pochi punti (48° nell’ordine di merito). Nel torneo hanno concluso al 33° posto Enrico Di Nitto con 288 (70 76 69 73, par) e al 50° con 294 (75 73 75 71, +6) Federico Maccario ed è uscito al taglio dopo 36 buche Lorenzo Scalise, 65° con 149 (70 79, +7), out per un colpo. A Pep Angles è andato un assegno di 32.000 euro su un montepremi di 200.000 euro.

TERZO GIRO - Nell’Andalucía Challenge de Cádiz Enrico Di Nitto si è portato dal 42° al 26° posto con 215 (70 76 69, -1) dove ha la compagna di Aron Zemmer (215 – 72 71 72), che ha guadagnato due posizioni, mentre è rimasto in retrovia Federico Maccario 59° con 223 (75 73 75, +7),

Nel penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta disputando alll’Iberostar Real Club de Golf Novo Sancti Petri (par 72), a Cadice in Spagna, stanno dominando i giocatori di casi dei quali sei sono nelle prime undici posizioni. In una classifica che si è di molto allungata è al vertice con 204 (69 71 64, -12) Alfredo Garcia-Heredia, 38enne di Gijon senza titoli sul circuito, che con un 64 (-8, nove birdie, un bogey) precede di un colpo Pep Angles (205, -11). In terza posizione con 207 (-9) l’inglese Matthew Baldwin, in quarta con 208 (-8) lo svedese Christofer Blomstrand, in quinta con 210 (-6) il dilettante iberico Eduard Rousaud e in sesta con 211 (-5) il tedesco Marcel Schneider, leader dell’ordine di merito. In settima con 212 (-4) l’inglese Daniel Gavin, lo svedese Jens Dantorp e altri tre spagnoli, Santiago Tarrio, Alvaro Muller (am) e Jacobo Pastor, leader dopo due turni.

Enrico Di Nitto è risalito con quattro birdie e un bogey per un parziale di 69 (-3), Aron Zemmer ha girato nel 72 del par con un eagle, due birdie e quattro bogey e per Federico Maccario un 75 (+3) con tre bogey. E’ uscito al taglio per un colpo Lorenzo Scalise, 65° con 149 (70 79, +7).

La gara definirà i primi 45 classificati nella money list che poi andranno a contendersi le venti “carte” per l’European Tour 2021 nel Challenge Tour Grand Final (19-22 novembre) al T-Golf & CC nell’isola di Maiorca, sempre in Spagna

SECONDO GIRO - Nell’Andalucía Challenge de Cádiz, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta disputando alll’Iberostar Real Club de Golf Novo Sancti Petri (par 72), a Cadice in Spagna, lo spagnolo Jacobo Pastor (137 - 68 69, -7) ha raggiunto in vetta l’irlandese Niall Kearney (137 – 66 71) e i due precedono di un colpo l’inglese Matthew Baldwin (138, -6).

Ha recuperato terreno Aron Zemmer, da 28° a 21° con 143 (72 71, -1) colpi, ne ha perso Enrico Di Nitto, 42° con 146 (70 76, +2), è rimasto in retrovia Federico Maccario, 55° con 148 (75 73, +4), mentre è uscito al taglio per un colpo Lorenzo Scalise, 65° con 149 (70 79, +7).

Sono in quarta posizione con 139 (-5) il tedesco Marcel Schneider, leader dell’ordine di merito, e l’iberico Pep Angles e in sesta con 140 (-4) l’altro spagnolo Alfredo Garcia-Heredia, l’inglese Scott Gregory e il tedesco Allen John.

La gara definirà i primi 45 classificati nella money list che poi andranno a contendersi le venti “carte” per l’European Tour 2021 nel Challenge Tour Grand Final (19-22 novembre) al T-Golf & CC nell’isola di Maiorca, sempre in Spagna

PRIMO GIRO - Buona partenza di Enrico Di Nitto e di Lorenzo Scalise, settimi con 70 (-2) colpi nell’Andalucía Challenge de Cádiz, dove è al vertice con 66 (-6) l’irlandese Niall Kearney. È il penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta disputando alll’Iberostar Real Club de Golf Novo Sancti Petri (par 72), a Cadice, dove si è svolto il precedente Andalucía Challenge de España.

La gara definirà i primi 45 classificati nell’ordine di merito che poi andranno a contendersi le venti “carte” per l’European Tour 2021 nel Challenge Tour Grand Final (19-22 novembre) al T-Golf & CC nell’isola di Maiorca, sempre in Spagna. Di Nitto, 52° nell’ordine di merito, ha ottime possibilità di entrare nei 45, ma anche se con opportunità diverse possono ancora sperare Scalise (64° OM) e gli altri due italiani in campo, Aron Zemmer (56° OM), 28° con 72 (par), e Federico Maccario (63° OM), 62° con 75 (+3).

Kearney, 32enne di Dublino, senza titoli sul circuito, ha realizzato un eagle e quattro birdie che gli hanno concesso due colpi di vantaggio sullo spagnolo Jacobo Pastor (68, -4) e tre su un gruppetto composto dal finlandese Roope Kakko, dal tedesco John Allen e da altri due iberici, Alfredo Garcia Heredia e Manuel Elvira (69, -3).

Enrico Di Nitto ha segnato quattro birdie e due bogey, Scalise cinque birdie e tre bogey, Zemmer tre birdie e altrettanti bogey e Maccario tre birdie e sei bogey. Il montepremi è di 200.000 euro-

LA VIGILIA - II Challenge Tour è alle battute finali. Mancano due tornei alla conclusione entrambi programmati in Spagna, l’Andalucía Challenge de Cádiz (11-14 novembre), che avrà luogo sul percorso dell’Iberostar Real Club de Golf Novo Sancti Petri, a Cadice, dove si è svolto il precedente Andalucía Challenge de España, e il Challenge Tour Grand Final (19-22 novembre) al T-Golf & CC nell’isola di Maiorca. dove saranno ammessi i primi 45 della Road To Mallorca (l’ordine di merito) che avranno l’opportunità di conquistare una delle venti “carte” per l’European Tour 2021 assegnate al termine.

A Cadice saranno in gara quattro italiani, Enrico Di Nitto, Lorenzo Scalise, Federico Maccario e Aron Zemmer, tutti lontani dalla ventesima piazza, ma che potrebbero rientrare con una vittoria e che comunque cercheranno di staccare il biglietto per Maiorca.

Nel field quattro dei primi cinque della money list, i tedeschi Marcel Schneider, numero 1, e Hurly Long (n. 5), l’inglese Matt Ford (n. 3), e lo spagnolo Pep Angles (n- 4), tutti ormai sicuri di cambiare circuito. Assente Richard Mansell, numero 2, perché la scorsa settimana è risultato positivo al Covid-19. mentre ci sarà bagarre attorno al 20° posto perché mancheranno l’olandese Wil Besseling (17°), il sudafricano Wilco Nienaber (18°) e il francese Robin Sciot-Siegrist (20°), probabilmente destinati a lasciar spazio a chi li segue. Il montepremi è di 200.000 euro

Primo piano

  • Masters: come è nata
    la sua leggenda
    Masters: come è nata la sua leggenda 06/11/2020

    L’Augusta National fu costruito su un terreno deestinato a un hotel di lusso, ma un catastrofico evento naturale ha cambiato gli eventi.

Golf Story

  • Tre moschettieri
    e un super maestro
    Tre moschettieri e un super maestro 11/06/2018

    Ugo Grappasonni, Aldo Casera e Alfonso Angelini fanno parte della storia del golf italiano. E con loro il "maestro dei maestri" Pietro Manca.

Viaggi

Attualità

Cerca