News Febbraio 2020

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     Alessia Nobilio si è fernata ai quarti di finale in Spagna

  • Titolo RIGA 1 Spanish Amateur
  • Titolo RIGA 2 Copa S.M. La Reina
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Andrea Romano fuori gioco nel terzo turno di match play

  • Titolo RIGA 1 Spanish Amateur
  • Titolo RIGA 2 Copa S. M. El Rey
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Suo il  Red Sea Little Venice Open che si è disputato in Egitto

  • Titolo RIGA 1 Alps Tour: Mazzoli
  • Titolo RIGA 2 primo titolo
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     Mai un norvegese aveva vinto sul circuito statunitense

     

     

  • Titolo RIGA 1 PGA Tour:Hovland
  • Titolo RIGA 2 al primo titolo
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    A Città del Messico Francesco Molinari è terminato al 53° posto

     

     

  • Titolo RIGA 1 WGC: la spunta
  • Titolo RIGA 2 Patrick Reed
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    L'australiana Stephanie Kyriacou ha dominato nell'Australian Ladies Classic

     

     

  • Titolo RIGA 1 LET: dilettante
  • Titolo RIGA 2 vince in Australia
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Nell’Ein Bay Open in Egitto, gara inaugurale dell’Alps Tour

  • Titolo RIGA 1 AlpsTour: titolo
  • Titolo RIGA 2 a Lars Keunen
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

    Azzurre protagoniste nelle gare di College USA dove hanno vinto Clara Manzalini e Virginia Bossi

  • Titolo RIGA 1 College USA: a segno
  • Titolo RIGA 2 Manzalini e Bossi
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

    Adam Scott ha prevalso con 273 (72 64 67 70, -11) colpi nel 94° Genesis Invitational (PGA Tour) dopo una volata finale in cui praticamente tutti i favoriti, compreso lo stesso vincitore, hanno accusato difficoltà lasciando incertezza sul risultato fino alla 17ª buca, quando l’australiano ha messo a segno il birdie decisivo. Ha fatto, però, notizia anche la deficitaria prestazione di Tiger Woods, atteso alla vittoria n. 83, e che invece è terminato 68° e ultimo

     

Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    La coreana è tornata al successo sul circuito dopo quasi due anni

     

     

     

     

     

  • Titolo RIGA 1 LPGA: Inbee Park
  • Titolo RIGA 2 a segno, 70ª Molinaro
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Ha sorpassato sull’ultima buca il connazionale George Coetzee

     

     

     

     

     

     

  • Titolo RIGA 1 Challenge: in volata
  • Titolo RIGA 2 Bezuidenhout
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Lucas Nicolas Fallotico e Gregorio De Leo terminano undicesimi

  • Titolo RIGA 1 90° Portuguese
  • Titolo RIGA 2 International
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Il canadese Nick Taylor ha vinto con 268 (63 66 69 70, -19) colpi, dopo una corsa di testa, l’AT&T Pebble Beach Pro-Am (PGA Tour) svoltosi con formula Pro Am (un pro e un dilettante) sui tre percorsi del Pebble Beach GL (par 72), dello Spyglass Hill GC (par 72) e del Monterey Peninsula CC (par 71), a Pebble Beach, in California. Ha superato Kevin Streelman (272, -15) e Phil MIcelson (273, -14). Il giro finale sul tracciato del Pebble Beach GL

Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    E’ stato a riposo, ma è bastato lo stesso a Rory McIlroy per tornare al vertice mondiale (punti 9,19) a distanza di oltre quattro anni dal settembre del 2015  quando aveva lasciato il trono assommando 95 settimane di regno. Ha superato Brooks Koepka (p. 9,15), che tuttavia in questo ultimo periodo non ha avuto amica la fortuna avendo dovuto smaltire i postumi di un infortunio al ginocchio, che l’ha tenuto lontano dai campi per qualche mese

Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

     

    Enrico Di Nitto ha ottenuto un buon 19° posto con 283 (71 69 68 75, -5) colpi nel RAM Cape Town Open, torneo organizzato in collaborazione tra Challenge Tour e Sunshine Tour, che si è concluso sul percorso del Royal Cape GC (par 72), a Città del Capo in Sudafrica, dove ha vinto lo svedese Anton Karlsson con 274 (72 69 64 69, -14). Nella parte centrale della classifica Aron Zemmer, 27° con 284  (-4), e Lorenzo Scalise, 42° con 286 (-2)

     

Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Suo l’ISPS Handa Vic Open al 13th Beach Golf Links in Australia

     

     

  • Titolo RIGA 1 Eurotour: la prima
  • Titolo RIGA 2 di Min Woo Lee
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

     

    Ha ottenuto il terzo titolo sul circuito nell’ISPS Handa Vic Open

     

     

     

  • Titolo RIGA 1 LPGA: H. Y. Park
  • Titolo RIGA 2 ok nello spareggio
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

    Nel Phoenix Open battuto Tony Finau alla prima buca

     

     

  • Titolo RIGA 1 PGA Tour: Simpson
  • Titolo RIGA 2 nello spareggio
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

    I giocatori sudafricani hanno dominato nel Limpopo Championship, torneo organizzato in collaborazione da Challenge Tour e Sunshine Tour e disputato sui due percorsi dell’Euphoria GC e del Koro Creek GC, entrambi par 72, a Modimolle in Sudafrica. E non poteva, probabilmente, essere altrimenti essendo in numero superiore a tutti gli altri concorrenti.

    Si è imposto JC Ritchie con 269 (66 69 67 67, -19)

Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

     

    Nel Saudi International ha ceduto nel finale Paratore (27°) 

     

     

     

     

     

  • Titolo RIGA 1 Eurotour: McDowell
  • Titolo RIGA 2 dopo quasi 6 anni
Pubblicato in News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Nel 90° Portuguese International vince con 8 colpi di margine

     

  • Titolo RIGA 1 Alessia Nobilio
  • Titolo RIGA 2 regina in Portogallo
Pubblicato in News ed Eventi

Primo piano

  • Ben Hogan
    la perfezione
    Ben Hogan, la perfezione 16/02/2021

    Era un mediocre giocatore sul punto di lasciare il tour. Poi ebbe l’ispirazione: rivoluzionò la tecnica dello swing e nacque un mito. La sua storia

    Fu chiamato “the hawk”, lo sparviero, ma nessuno vedendolo giocare agli inizi della carriera avrebbe potuto ravvisare in Ben Hogan uno dei più grandi giocatori di golf di tutti i tempi. Nella sua splendida carriera ha conquistato ben nove titoli major, primo a vincerne tre nella stessa stagione, impresa emulata solo da Tiger Woods nel 2000. Hogan è scomparso il 25 luglio 1997 a Fort Worth, nel Texas, stato dove era nato il 13 agosto 1912, a Dublin.

    Hogan non ebbe una infanzia facile. La sua famiglia era povera e a dieci anni fu costretto ad andare a lavorare come caddie. Fu un segno del destino indelebile nella sua vita futura. A diciassette anni decise di intraprendere la carriera professionistica dando fondo ai suoi risparmi, ma i risultati sperati non vennero. I soldi finirono presto e fu costretto a enormi sacrifici per sostenere i costi di tre anni assolutamente frustranti. Così decise di dedicarsi all’insegnamento, trovando un posto nel club di Fort Worth. 

    (Per continuare cliccare sul titolo)

Golf Story

  • Masters: come è nata
    la sua leggenda
    Masters: come è nata la sua leggenda 06/11/2020

    La storia del Masters, ufficialmente iniziata nel 1934, forse si dovrebbe retrodatare di otto anni, perché senza l’uragano che investì la Florida nel settembre del 1926 gli eventi avrebbero preso sicuramente una strada diversa, magari senza neanche partire da Augusta. Ma andiamo con ordine. L’Augusta National rappresenta la realizzazione di un sogno di Robert Tyre Jones, detto Bobby, uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi. Voleva fondare un circolo dove le tradizioni del gioco, alle quali era profondamente attaccato, fossero non solo osservate ma anche tramandate, ma desiderava anche un club in cui poter giocare insieme agli amici in un ambiente tranquillo, lontano dagli sguardi degli spettatori.

    Questa idea se l’era portata dietro per tutta la carriera da giocatore e, nel 1930, quando si ritirò dall’attività agonistica ad appena 28 anni, decise che era il momento di portarla a compimento. In quell’anno Jones aveva compiuto la più straordinaria impresa golfistica che si potesse immaginare: vincere i quattro major dell’epoca, diversi da quelli attuali... (continua cliccando sul titolo dell'articolo)

Viaggi

Attualità

Cerca