29 Marzo 2024

Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: l’inclusione va in buca al Conero GC

Conero Golf Club Conero Golf Club

Dal 12 al 13 aprile il Circolo marchigiano ospiterà la 24esima edizione del torneo internazionale del circuito EDGA aperto a tutte le tipologie di disabilità e alle sei categorie di golf handicap

L’evento sarà anticipato dalla conferenza stampa di presentazione, in programma mercoledì 10 aprile alle ore 12:00 presso la sede della Regione Marche ad Ancona, con gli interventi del Ministro per le disabilità, Alessandra Locatelli; del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli e del Presidente FIG, Franco Chimenti

L’inclusione scende in campo con l’Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche, torneo internazionale del circuito European Disabled Golf Association (EDGA) - giunto alla 24esima edizione - aperto a tutte le tipologie di disabilità e alle sei categorie di golf handicap in programma dal 12 al 13 aprile 2024 al Conero Golf Club di Sirolo (AN).

L’evento, con Regione Marche presenting sponsor, sarà anticipato dalla conferenza stampa di apertura, in programma mercoledì 10 aprile alle ore 12:00 presso la sede della Regione Marche ad Ancona, con la partecipazione in video collegamento del Ministro per le disabilità, Alessandra Locatelli e alla presenza del Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli e del Presidente FIG, Franco Chimenti.

Il torneo, che resterà nelle Marche anche per le edizioni 2025 e 2026, si giocherà per la prima volta al Conero Golf Club, Circolo di Sirolo (AN) inaugurato nel 1992, il cui percorso di gioco di quasi settanta ettari è circondato dalla bellezza della campagna marchigiana all’interno del Parco del Conero.

La competizione, valida per il ranking mondiale per golfisti con disabilità, si svilupperà su due giri da 18 buche e vedrà la partecipazione di numerosi atleti paralimpici di caratura internazionale. Nutrita la rappresentanza azzurra con giocatrici e giocatori della Squadra Nazionale Paralimpica FIG a partire dal Commissario Tecnico Tommaso Perrino, campione italiano in carica e vincitore del Campionato Europeo Individuale EGA (European Golf Association) per golfisti con disabilità.

 

Primo piano

  • Inizia l'Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: il golf inclusivo al Conero GC
    Inizia l'Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: il golf inclusivo al Conero GC 10/04/2024

    Presentazione ufficiale presso la sede della Regione Marche ad Ancona, con gli interventi del Ministro per le disabilità, Alessandra Locatelli; del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli; del Presidente FIG, Franco Chimenti; del Direttore dell’Agenzia per il Turismo e per l'Internazionalizzazione delle Marche, Marco Bruschini e la testimonianza di Tommaso Perrino, campione italiano in carica e detentore del titolo europeo per golfisti con disabilità

    Storie di vita e storie di sport in campo, in nome dell’inclusione, al Conero Golf Club di Sirolo (AN), dove dal 12 al 13 aprile si disputerà l’Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche, torneo internazionale del circuito European Disabled Golf Association (EDGA). L’evento, giunto alla 24esima edizione, si disputerà per la prima volta nella Regione Marche, presenting sponsor anche per il 2025 e per il 2026. La gara, aperta a tutte le tipologie di disabilità e alle sei categorie di golf handicap, si svilupperà su due giri da 18 buche e metterà in palio anche il titolo di campione italiano.

    (Cliccare sula titolo per continuare a leggere)

Golf Story

  • I "tre moschettieri"
    e il super maestro
    del golf italiano
    I "tre moschettieri" e il super maestro del golf italiano 15/04/2021

    Da 2 al 5 settembre prossimo tornerà l’Open d’Italia. Sarà la 78ª edizione dell’evento nato nel 1925  che però in tanti anni ha espresso solo sei vincitori italiani, due capaci di fare doppietta, Ugo Grappasonni (1950-1954) e Francesco Molinari (2006-2016) che si sono affiancati a Francesco Pasquali, a segno dell’edizione inaugurale del 1925, Aldo Casera (1948), Baldovino Dassù (1976) e a Massimo Mannelli (1980). Tra i "magnifici sei" soffermiamo l’attenzione su Aldo Casera e Ugo Grappasonni, due esponenti dei mitici "Tre moschettieri" del golf italiano. 

    Del trio faceva parte anche Alfonso Angelini, che non ebbe mai la fortuna di vincere l’Open, ma che detiene un primato probabilmente destinato a perenne imbattibilità: si impose per ben dieci volte nel Campionato Nazionale Omnium, oggi Campionato Nazionale Open.  La loro storia si intreccia con quella di un altro grandissimo personaggio, Pietrino Manca "il maestro dei maestri" che ha trascorso tutta la sua vita al Circolo Golf Roma Acquasanta

    (Cliccare sul titolo per continuare a leggere)

Viaggi

Attualità

Cerca