News ed Eventi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Cameron Tringale, 33enne di Mission Viejo (California), leader con 201 (67 68 66, -12) colpi del 3M Open, prova a conquistare il suo primo titolo sul PGA Tour. E’ al 29° posto Patrick Reed che andrà a disputare le Olimpiad a Tokyo perché ha dovuto rinunciare Bryson DeChambeau positivo a Covid-19. Fuori gioco sempre per il Covid-19 anche Jon Rahm, che aveva contratto la malattia già all’inizio di giugno

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Spettacolo garantito al Golf Club Margara (Par 71) di Fubine Monferrato (Alessandria) nel terzo giro del sesto appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, inserito anche nel calendario del Challenge Tour. Al termine del "moving day", in testa al leaderboard con 202 (-11)  ci sono due concorrenti: l'austriaco Lukas Nemecz e il numero uno dell'ordine di merito del secondo circuito europeo maschile, lo spagnolo Santiago Tarrio. Quarto Jacopo Vecchi Fossa

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Nella classifica a squadre si iè imposta la Germania davanti alla Spagna

  • Titolo RIGA 1 EYM: l’Italia
  • Titolo RIGA 2 termina quinta

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Lo spagnolo Nacho Elvira (197 - 64 67 66, -16) ha fatto il vuoto nel terzo giro del Cazoo Open (European Tour) sul tracciato del Celtic Manor Resort (par 71) di Newport in Galles, in cui ha portato a sei i colpi di vantaggio sul quartetto inseguitore composto dal finlandese Mikko Korhonen, dallo statunitense Chase Hanna, dall’inglese Callum Shinkwin e dal sudafricano Justin Harding (203, - 10). Out al taglio i quattro azzurri

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Vince Ingrid Lindblad, sesta B. Moresco, decima Melgrati

  • Titolo RIGA 1 European Ladies:
  • Titolo RIGA 2 dominio svedese

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    La coreana Jeongeun Lee6 è rimasta in vetta con 195 (66 61 68, -18) colpi nel The Amundi Evian Championship, il quarto dei cinque major stagionali femminili che si sta disputando sul percorso dell’Evian Resort Golf Club (par 71), a Evian Les Bains in Francia, e ha mantenuto un buon vantaggio di cinque lunghezze sulla prima inseguitrice, Yealimi Noh (200,(-13). Out al taglio Giulia Molinaro

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Al termine del secondo giro dell'Italian Challenge Open, il sesto appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour inserito anche nel calendario del Challenge Tour, al Golf Club Margara (Par 71) di Fubine Monferrato (Alessandria) comanda Frederic Lacroix con 130 (66 64, -12) colpi. Il francese è in testa davanti agli spagnoli Manuel Elvira, secondo con il punteggio di 131 (-11), e Santiago Tarrio, terzo con uno score di 133 (-9) colpi 

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Dopo la Pro-Am vinta dal team guidato dal francese Julien Brun con 89 punti, al Golf Club Margara (Par 71) di Fubine Monferrato (Alessandria) è cominciato l’Italian Challenge Open. Il primo round del sesto appuntamento dell’Italian Pro Tour 2021, inserito anche nel calendario del Challenge Tour, vede al comando l'inglese Nathan Kimsey con uno score di 65 (-6) colpi, davanti a Filippo Bergamaschi

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    L’attesa è finita. Dopo la Pro-Am - vinta dal team guidato dal francese Julien Brun con 89 punti - al Golf Club Margara di Fubine Monferrato (Alessandria) è tutto pronto per l’Italian Challenge Open (22-25 luglio), sesto appuntamento dell’Italian Pro Tour 2021. Inserito anche nel calendario del secondo circuito europeo maschile, l’evento vedrà in gara pure 22 azzurri (di cui 4 amateur). Da Matteo Manassero a Lorenzo Scalise, gli italiani puntano in alto

  • Titolo RIGA 1 Italian Challenge Open al via.
  • Titolo RIGA 2 La Pro-Am al team del francese Brun

Informazioni aggiuntive

  • Sommario

    Dopo lo show del Ladies Italian Open al Golf Club Margara di Fubine Monferrato (Alessandria) il golf internazionale torna protagonista con l’Italian Challenge Open (22-25 luglio), sesto appuntamento dell’Italian Pro Tour 2021, inserito anche nel calendario del Challenge Tour.

    Da Matteo Manassero a Lorenzo Scalise, da Federico Maccario a Enrico Di Nitto. Ventidue gli azzurri in gara 

Pagina 1 di 154

Primo piano

  • Olimpiadi: a Tokyo
    sara la quarta volta
    per il golf. La storia
    Olimpiadi: a Tokyo sarà la quarta volta per il golf. La storia 25/07/2021

    A Tokyo 2020 il golf sarà di scena per la quarta volta nella storia delle Olimpiadi iniziata nel 1896 ad Atene in Grecia. Le gare si svolgeranno al Kasumigaseki Country Club di Saitomo, dal 29 luglio al 1 agosto quella maschile e dal 4 al 7 agosto quella femminile. In campo 120 giocatori, 60 uomini e altrettante donne che competeranno sulla distanza di 72 buche, senza taglio. Difenderanno i colori azzurri Guido Migliozzi e Renato Paratore (che vinse l’oro ai Giochi Giovanili nel 2014) e tra le 60 donne vi saranno Giulia Molinaro (alla seconda Olimpiade dopo Rio 2016) e Lucrezia Colombotto Rosso.

    Il percorso, stato inaugurato nel 1929, è uno dei più famosi del Giappone, il primo ad avere avuto 18 buche. Ha subito quasi immediatamente un restyling nel 1930 ad opera dell’architetto Charles Hugh Alison e nel 2016 Jim Fazio gli ha dato la configurazione attuale. 

    Il golf nel 1900 e nel 1904 – Il golf apparve ai Giochi Olimpici per la prima volta nel 1900 a Parigi. L’oro maschile nel golf toccò allo statunitense Charles Sands. (Cliccare sul titolo per continuare)

Golf Story

  • I "tre moschettieri"
    e il super maestro
    del golf italiano
    I "tre moschettieri" e il super maestro del golf italiano 15/04/2021

    Da 2 al 5 settembre prossimo tornerà l’Open d’Italia. Sarà la 78ª edizione dell’evento nato nel 1925  che però in tanti anni ha espresso solo sei vincitori italiani, due capaci di fare doppietta, Ugo Grappasonni (1950-1954) e Francesco Molinari (2006-2016) che si sono affiancati a Francesco Pasquali, a segno dell’edizione inaugurale del 1925, Aldo Casera (1948), Baldovino Dassù (1976) e a Massimo Mannelli (1980). Tra i "magnifici sei" soffermiamo l’attenzione su Aldo Casera e Ugo Grappasonni, due esponenti dei mitici "Tre moschettieri" del golf italiano. 

    Del trio faceva parte anche Alfonso Angelini, che non ebbe mai la fortuna di vincere l’Open, ma che detiene un primato probabilmente destinato a perenne imbattibilità: si impose per ben dieci volte nel Campionato Nazionale Omnium, oggi Campionato Nazionale Open.  La loro storia si intreccia con quella di un altro grandissimo personaggio, Pietrino Manca "il maestro dei maestri" che ha trascorso tutta la sua vita al Circolo Golf Roma Acquasanta

    (Cliccare sul titolo per continuare a leggere)

Viaggi

Attualità

Cerca