14 Marzo 2020

LET: Colombotto Rosso termina settima

Lucrezia Colombotto Rosso Lucrezia Colombotto Rosso

Lucrezia Colombotto Rosso ha offerto una bella prova classificandosi settima con 214 (69 71 74, -2) colpi nel South African Women's Open dopo essere stata in corsa per il titolo fino alle ultime battute.

Sul percorso del Westlake Golf Club (par 72), a Città del Capo in Sudafrica. il terzo evento stagionale del Ladies European Tour è stato vinto con 211 (70 70 71, -5) dall’inglese Alice Hewson, 22enne di Hemel Hempstead al primo titolo in carriera, proette dalla fine dello scorso anno e approdata sul LET con il quinto posto alla Qualifying School. Con tre birdie e due bogey per il 71 (-1) ha superato di misura la sudafricana Monique Smit e la svedese Emma Nilsson (212, -4) dopo una convulsa ed emozionante volata finale.

In quarta posizione con 213 (-3) la francese Manon Gidali, la belga Manon De Roey e la scozzese Kelsey MacDonald e tra le concorrenti alla pari con l’azzurra anche la svedese Julia Engstrom, a segno nel precedente NSW Open, e la tedesca Olivia Cowan, leader dopo due giri e crollata con un 77 (+5).. Non hanno tenuto fede alle aspettative dei fans di casa le sudafricane Ashleigh Buhai, da nubile Simon, 15ª con 215 (-1), e Lee-Anne Pace, 18ª con 217 (+1), le più gettonate nelle previsioni della vigilia.

Lucrezia Colombotto Rosso 24enne torinese con ‘carta’ per il LET ottenuta con il terzo posto nella money list del LET Access, il secondo circuito femminile continentale, dopo un’ottima stagione 2019 sottolineata da otto piazzamenti tra le top ten (due secondi posti), ha iniziato la gara al primo posto, poi seconda al via del giro finale. Sulle prime nove buche ha guadagnato un colpo sul par (due birdie, un bogey) a tratti salendo al vertice con altre concorrenti, ma nel rientro ha ceduto segnando un birdie e quattro bogey per il 74 (+2), che comunque nulla ha tolto ai suoi meriti. Ad Alice Hewson è andato un assegno di 30.000 euro su un montepremi di 200.000 euro.

SECONDO GIRO - Lucrezia Colombotto Rosso, seconda con 140 (69 71, -4) colpi, ha tenuto alto il ritmo e sarà in corsa per il titolo nel giro finale dell’Investec South African Women's Open, terzo evento stagionale del Ladies European Tour che si sta disputando sul percorso del Westlake Golf Club (par 72), a Città del Capo in Sudafrica.

E’ rimasta da sola al vertice la tedesca Olivia Cowan con 137 (69 68, -7), autrice di un 68 (-4, sei birdie, due bogey), miglior punteggio di giornata ottenuto anche dalla belga Manon De Roey, nona con 143 (-1). Sono insieme all’azzurra la scozzese Kelsey MacDonald e l’inglese Alice Hewson e hanno chances di proporsi per il successo anche la svedese Emma Nilsson e la sudafricana Monique Smit, quinte con 141 (-3), l’islandese Valdis Thora Jonsdottir e l’inglese Meghan MacLaren, settime con 142 (-2). Ha ridottissime possibilità la sudafricana Ashleigh Buhai, da nubile Simon, stesso score della De Roey, che era una delle due grandi favorite alla vigilia insieme alla connazionale Lee-Anne Pace, 14ª con 144 (par) e sostanzialmente fuori gioco, pur se ha tanta classe da poter operare un miracolo.

Lucrezia Colombotto Rosso, 24enne torinese approdata sul LET con il terzo posto nella money list del LET Access, il secondo circuito femminile continentale, dopo un’ottima stagione 2019 sottolineata da otto piazzamenti tra le top ten (due secondi posti), ha girato in 71 (-1) colpi con quattro birdie e tre bogey. Il montepremi è di 200.000 euro.

LET: a data da destinarsi l’Aramco Saudi Ladies International - A causa dell’emergenza coronavirus è stato rinviato a data da destinarsi l’Aramco Saudi Ladies International, che si sarebbe dovuto tenere dal 19 al 22 marzo sul percorso del Royal Greens G&CC a King Abdullah Economic City nell’Arabia Saudita. Il LET spera di poterlo far disputare entro l’anno.

PRIMO GIRO - Lucrezia Colombotto Rosso è al comando con 69 (-3) colpi, alla pari con la tedesca Olivia Cowan, con la sudafricana Nicole Garcia e con la svedese Emma Nilsson, dopo il primo giro dell’Investec South African Women's Open (54 buche), terzo evento stagionale del Ladies European Tour che si sta disputando sul percorso del Westlake Golf Club (par 72), a Città del Capo in South Africa.

In una graduatoria molto corta il quartetto precede di un colpo la tedesca Laura Fuenfstueck, l’olandese Pasqualle Coffa, la scozzese Kelsey MacDonald, la svizzera Rachel Rossel, l’inglese Alice Hewson e le sudafricane Monique Smit e Ashleigh Buhai (70, -2). Ques’ultima, 30enne di Johannesburg, Simon da nubiile, tre successi sul LET, è la grande favorita insieme a Lee-Anne Pace, 39enne di Paarl, nove titoli sul circuito e uno sul PGA Tour, 12ª con 71 (-1). Hanno lo stesso score la svedese Julia Engstrom, vincitrice del precedente NSW Open, l’argentina Magdalena Simmermacher, la norvegese Madelene Stavnar e la spagnola Mireia Prat.

Olivia Cowan ha fatto percorso netto con tre birdie senza bogey, Nicole Garcia ed Emma Nilsson hanno segnato quattro birdie e un bogey e Lucrezia Colombotto Rosso sei birdie e tre bogey. Il montepremi è di 200.000 euro.

LA VIGILIA - Lucrezia Colombotto Rosso sarà l’unica italiana in gara nell’Investec South African Women's Open (12-14 marzo, 54 buche), terzo evento stagionale del Ladies European Tour che si disputa sul percorso del Westlake Golf Club, a Città del Capo in South Africa.

Difende il suo unico titolo l’indiana Diksha Dagar, 19enne di Rohtak, ma le favorite saranno le due sudafricane più rappresentative del momento, Lee-Anne Pace, 39enne di Paarl, nove titoli sul circuito e uno sul PGA Tour, e Ashleigh Buhai, 30enne di Johannesburg, Simon da nubile, tre successi nel LET.

Saranno anche da seguire la loro connazionale Stacy Lee Bregman, la scozzese Carly Booth, le inglesi Meghan MacLaren e Charlotte Thompson, le svedesi Jenny Haglung e Julia Engstrom, le tedesche Olivia Cowan e Karolin Lampert, la belga Manon De Roey, l’islandese Valdis Thora Jonsdottir e l’argentina Magdalena Simmermacher. Il montepremi è di 200.000 euro.

 

Primo piano

Golf Story

  • Masters: come è nata
    la sua leggenda
    Masters: come è nata la sua leggenda 12/10/2018

    L’Augusta National fu costruito su un terreno deestinato a un hotel di lusso, ma un catastrofico evento naturale ha cambiato gli eventi.

Viaggi

Attualità

Cerca