25 Novembre 2022

Campionato Nazionale Open: Aron Zemmer mantiene il comando

Aron Zemmer Aron Zemmer

Aron Zemmer ha mantenuto il comando con 137 (67 70, -7) colpi dopo il secondo giro dell’82° Campionato Nazionale Open che si sta disputando sul percorso del Golf Nazionale (par 72), la casa del golf italiano, a Sutri (VT).

Nel torneo che conclude la 16ª stagione dell’Italian Pro Tour 2022 - il circuito di otto gare nazionali e internazionali organizzato dalla Federazione Italiana Golf, con il supporto dell’official advisor Infront - Zemmer ha due colpi di vantaggio sul 22enne romano Ludovico Addabbo, secondo con 139 (-5) e rinvenuto dal sesto posto con un parziale di 69 (-3).

Tre amateur tra i top ten - Si stanno comportando ottimamente i dilettanti, dei quali tre sono nella top ten: Tommaso Rossin è terzo con 141 (-3), alla pari con Francesco Testa, l’altro amateur Giovanni Binaghi è quinto con 142 (-2) insieme a Gianmaria Rean Trinchero e a Federico Maccario, mentre Andres Felipe Varley è ottavo con 143 (-1) affiancato da Andrea Saracino, Gianluca Proietti e da Takayuki Matsui. Poco dietro Filippo Bergamaschi, 12° con 144 (par), e in risalita Jacopo Vecchi Fossa, campione in carica, da 40° a 27° con 147 (+3), dopo un 71 (-1).

Il taglio, caduto a 153 (+9), ha lasciato in gara 53 concorrenti, tra i quali 13 dilettanti. I professionisti nei due round conclusivi si contenderanno il montepremi di 50.000 euro con prima moneta di 7.250 euro.

Il leader - Aron Zemmer, 32enne di Bolzano, professionista dal 2011 e con le ultime stagioni passate sul Challenge Tour, ha girato in 70 (-2) colpi con quattro birdie e due bogey. “Uno score che forse mi va un po’ stretto - ha dichiarato - perché ho giocato bene, ma non sono stato assistito adeguatamente dal putter e, in particolare, ho preso per due volte tre putt. Il campo è una vera sfida, è abbastanza lungo e alcune bandiere sono piuttosto complicate. Spero di proseguire così anche nel terzo round: palla a centro fairway e poi in green con la speranza fare un numero inferiore di putt”.

I partner – L’Italian Pro Tour ha il supporto di DS Automobiles (Main Partner); Fideuram (Official Bank); Kappa (Technical Supplier), Rinascente e Poste Assicura (Official Supplier); Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale (Media Partner). Sport Senza Frontiere Onlus (Social Partner). Official advisor: Infront.

Il Golf Nazionale - Il tracciato del Golf Nazionale, che sta ricevendo consensi incondizionati dai partecipanti alla gara, è stato disegnato dagli architetti George e Jim Fazio e David Mezzacane e si dipana in un suggestivo scenario naturale, tra boschi e querce secolari. Di eccellente caratura tecnica e qualitativa, ha ospitato tante manifestazioni di prestigio tra le quali la World Cup nel 1991 e il Campionato Europeo Dilettanti nel 1992. Il Golf Nazionale è anche la sede del Centro Tecnico Federale, base operativa per tutte le figure professionali legate alla disciplina. Una ulteriore testimonianza di come la crescita di tutti i settori del movimento, non solo di quello sportivo, sia uno degli obiettivi prioritari del Progetto Ryder Cup 2023. Il circolo ha sposato i principi dell’ecosostenibilità con il manto erboso costituito da una Bermuda Grass di nuova generazione che si adatta bene al clima del bacino del Mediterraneo e consente di superare nel modo migliore inverni molto rigidi.

Primo piano

  • “GOLF E NON SOLO. Guida al patrimonio culturale e naturale dei Circoli in Italia”
    “GOLF E NON SOLO. Guida al patrimonio culturale e naturale dei Circoli in Italia” 21/02/2024

    Il Touring Club Italiano presenta “GOLF E NON SOLO. Guida al patrimonio culturale e naturale dei Circoli in Italia”, una guida per golfisti a cura dei tecnici della Sezione Tappeti Erbosi della Federazione Italiana Golf, per conoscere i diversi Circoli certificati presenti in tutta Italia. Una raccolta di suggerimenti per un approccio differente alla scoperta del territorio, non solo dal punto di vista sportivo ma anche turistico.

    “GOLF E NON SOLO” oltre che una guida per i golfisti italiani, desiderosi di viaggiare e conoscere i diversi circoli d’Italia è anche un ottimo riferimento naturalistico, storico e culturale per tutti coloro che desiderano esplorare territori tra i più belli e più ricchi di natura e cultura. All’interno del volume sono descritti i Circoli d’Italia, suddivisi per regione, e sono segnalate le caratteristiche peculiari

    (PER CONTINUARE A LEGGERE CLICCARE SUL TITOLO)

Golf Story

  • I "tre moschettieri"
    e il super maestro
    del golf italiano
    I "tre moschettieri" e il super maestro del golf italiano 15/04/2021

    Da 2 al 5 settembre prossimo tornerà l’Open d’Italia. Sarà la 78ª edizione dell’evento nato nel 1925  che però in tanti anni ha espresso solo sei vincitori italiani, due capaci di fare doppietta, Ugo Grappasonni (1950-1954) e Francesco Molinari (2006-2016) che si sono affiancati a Francesco Pasquali, a segno dell’edizione inaugurale del 1925, Aldo Casera (1948), Baldovino Dassù (1976) e a Massimo Mannelli (1980). Tra i "magnifici sei" soffermiamo l’attenzione su Aldo Casera e Ugo Grappasonni, due esponenti dei mitici "Tre moschettieri" del golf italiano. 

    Del trio faceva parte anche Alfonso Angelini, che non ebbe mai la fortuna di vincere l’Open, ma che detiene un primato probabilmente destinato a perenne imbattibilità: si impose per ben dieci volte nel Campionato Nazionale Omnium, oggi Campionato Nazionale Open.  La loro storia si intreccia con quella di un altro grandissimo personaggio, Pietrino Manca "il maestro dei maestri" che ha trascorso tutta la sua vita al Circolo Golf Roma Acquasanta

    (Cliccare sul titolo per continuare a leggere)

Viaggi

Attualità

Cerca