03 Dicembre 2023

Memorial Bordoni a Lazio-Umbria

I vincitori I vincitori

Il Lazio-Umbria (Zona 6) ha vinto con 906 (591 315) colpi la Finale Attività Giovanile/Memorial Bordoni, giunta alla 18ª edizione, che si è disputata sul percorso del Marco Simone Golf & Country Club, sede della Ryder Cup 2023, la prima disputata in Italia con grande successo.

Al torneo hanno preso parte le rappresentative delle sette sezioni zonali italiane composte di 10 giocatori, sette ragazzi e tre ragazze. La gara si è dipanata su due giornate: nella prima ogni formazione ha disputato cinque foursome su 18 buche, con i migliori quattro score validi per la classifica, e nella seconda si sono svolti 10 singoli su 18 buche medal con otto punteggi su 10 validi per la graduatoria.

Hanno fatto parte della formazione vincente Christian Fantinelli, Federica Rossi, Tommaso Regoli, Fabrizia Salituro, Lorenzo Palmieri, Francesca Pencelli, Davide Maltese, Giampaolo Gagliardi, Daniel Baldassarri e Pietro Bordi.

Il Lazio-Umbria ha preso il comando sin dalla fase foursome con 591 colpi e poi ha confermato la leadership anche con il miglior score complessivo dei singoli (315 colpi). Al secondo posto con 918 la Lombardia (Zona 2), al terzo con 932 Veneto-Friuli Venezia Giulia-Trentino Alto Adige (Zona 3). Quindi con 943 Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta (Zona 1), con 969 Toscana (Zona 5), con 979 Emilia Romagna-Marche (Zona 4) e con 1006 Sud e Isole (Zona 7).

Primo piano

  • Inizia l'Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: il golf inclusivo al Conero GC
    Inizia l'Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: il golf inclusivo al Conero GC 10/04/2024

    Presentazione ufficiale presso la sede della Regione Marche ad Ancona, con gli interventi del Ministro per le disabilità, Alessandra Locatelli; del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli; del Presidente FIG, Franco Chimenti; del Direttore dell’Agenzia per il Turismo e per l'Internazionalizzazione delle Marche, Marco Bruschini e la testimonianza di Tommaso Perrino, campione italiano in carica e detentore del titolo europeo per golfisti con disabilità

    Storie di vita e storie di sport in campo, in nome dell’inclusione, al Conero Golf Club di Sirolo (AN), dove dal 12 al 13 aprile si disputerà l’Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche, torneo internazionale del circuito European Disabled Golf Association (EDGA). L’evento, giunto alla 24esima edizione, si disputerà per la prima volta nella Regione Marche, presenting sponsor anche per il 2025 e per il 2026. La gara, aperta a tutte le tipologie di disabilità e alle sei categorie di golf handicap, si svilupperà su due giri da 18 buche e metterà in palio anche il titolo di campione italiano.

    (Cliccare sula titolo per continuare a leggere)

Golf Story

  • I "tre moschettieri"
    e il super maestro
    del golf italiano
    I "tre moschettieri" e il super maestro del golf italiano 15/04/2021

    Da 2 al 5 settembre prossimo tornerà l’Open d’Italia. Sarà la 78ª edizione dell’evento nato nel 1925  che però in tanti anni ha espresso solo sei vincitori italiani, due capaci di fare doppietta, Ugo Grappasonni (1950-1954) e Francesco Molinari (2006-2016) che si sono affiancati a Francesco Pasquali, a segno dell’edizione inaugurale del 1925, Aldo Casera (1948), Baldovino Dassù (1976) e a Massimo Mannelli (1980). Tra i "magnifici sei" soffermiamo l’attenzione su Aldo Casera e Ugo Grappasonni, due esponenti dei mitici "Tre moschettieri" del golf italiano. 

    Del trio faceva parte anche Alfonso Angelini, che non ebbe mai la fortuna di vincere l’Open, ma che detiene un primato probabilmente destinato a perenne imbattibilità: si impose per ben dieci volte nel Campionato Nazionale Omnium, oggi Campionato Nazionale Open.  La loro storia si intreccia con quella di un altro grandissimo personaggio, Pietrino Manca "il maestro dei maestri" che ha trascorso tutta la sua vita al Circolo Golf Roma Acquasanta

    (Cliccare sul titolo per continuare a leggere)

Viaggi

Attualità

Cerca