25 Marzo 2024

LPGA: Nelly Korda vince e torna n. 1

Nelly Korda Nelly Korda

 

Nelly Korda ha iniziato nel modo migliore la stagione 2024 sul LPGA Tour vincendo due delle prime sei gare in calendario e tornando numero uno al mondo. La 25enne di Bradenton (Florida), sorella minore di Jessica, si è imposta con 275 (72 67 67 69, -9) nel Fir Hills Seri Pak Championship superando alla prima buca di playoff Ryann O’Toole (73 68 68 66) con la quale aveva terminato alla pari il torneo in vetta alla graduatoria.

Sul percorso del Palos Verdes Golf Club, a Palos Verdes Estates in California, il finale è stato pirotecnico. La vincitrice, dopo un eagle alla buca 14 che sembrava averle spianato la strada verso il successo, è improvvisamente finita in panne, chiudendo con la sequenza bogey-birdie-bogey-bogey (69, -2, con l’aggiunta di quattro birdie e di due bogey) e ha permesso a Ryann O’Toole di raggiungerla con due birdie sulle ultime tre buche per completare il 66 (-5, un eagle, cinque birdie, due bogey). Poi l’epilogo allo spareggio.

Fuori dal playoff per un colpo Alison Lee e l’australiana Gabriela Ruffels, terze con 276 (-8), e al quinto posto con 277 (-7) Andrea Lee, la thailandese Jasmine Suwannapura e la coreana Jiyai Shin (ex leader mondiale per 25 settimane tra il 2010 e il 2011), mentre è uscita al taglio Roberta Liti, 139ª con 152 (75 77, +10).

Promotrice dell’evento, al quale hanno preso parte 18 tra le prime 25 proette del Rolex Ranking compresa la numero uno alla vigilia Lilia Vu, che non ha brillato (37ª con 284, par), è stata la campionessa coreana Seri Pak, oggi 46enne, vincitrice tra il 1996 e il 2016 di 39 tornei dei quali 25 sul LPGA Tour, comprensivi di cinque Major, e che nel 2007 è stata inserita nella LPGA Tour Hall of Fame e nella World Golf Hall of Fame.

Nelly Korda ha portato a dieci i titoli in carriera, comprensivi di un Major (Women’s PGA Championship, 2021), per un palmarès in cui figurano anche tre vittorie sul Ladies European Tour, una sul Symetra Tour (ora Epson Tour) e il titolo olimpico nel 2021. Ha ricevuto un assegno di 300.000 dollari su un montepremi di 2.000.000 di dollari e in 130 gare disputate è andata a premio per 113 volte guadagnando complessivamente 9.523.989 dollari che la pongono al 28° posto per cifre acquisite sul tour. A gennaio si è imposta nel Drive On Championship superando anche in questo caso un’avversaria al playoff, la neozelandese Lydia Ko. Era dal 2013 che non si verifica una doppietta in sequenza allo spareggio, nell’occasione opera della coreana Inbee Park.

Nelly Korda si è ripresa il trono mondiale, dove mancava dal 13 agosto del 2023, per la sesta volta portando le settimane di regno a 38 con un andamento a scendere, passando cioè dalle 17 della prima, dal 28 giugno 2021 al 24 ottobre 2021, alle 12 della seconda e poi a periodi più brevi di 2, 4 e 2 settimane nelle successive.

 

LA VIGILIA - Appuntamento in California per le proette del LPGA Tour dove è in programma dal 21 al 24 marzo il Fir Hills Seri Pak Championship al quale prende parte Roberta Liti. Sul percorso del Palos Verdes Golf Club, a Palos Verdes Estates, promotrice dell’evento è la coreana Seri Pak, oggi 46enne, vincitrice tra il 1996 e il 2016 di 39 tornei dei quali 25 sul LPGA Tour, comprensivi di cinque Major, e che nel 2007 è stata inserita nella LPGA Tour Hall of Fame e nella World Golf Hall of Fame.

A farle onore ben 18 tra le prime 25 giocatrici della classifica mondiale a iniziare da Lilia Vu, numero 1, Nelly Korda, numero due, e Ruoning Yin numero 4 e campionessa in carica. Con loro Charley Hull (7ª), Hyo Joo Kim (9ª), Xiyu Lin (10ª), Brooke M. Henderson (12ª), Megan Khang (13ª), Allisen Corpuz (15ª), Nasa Hataoka (16ª), Hannah Green (17ª), Jiyai Shin (18ª), Alison Lee (20ª), Ayaka Furue (21ª), Patty Tavatanakit (22ª), Rose Zhang (23ª), Yuka Saso (24ª) e Ashleigh Buhai (25ª).

Non saranno le sole possibili protagoniste in un field che comprende anche Leona Maguire, Georgia Hall, Linn Grant, Ariya Jutanugarn, Carlota Ciganda, Maja Stark, A Lim Kim e Bailey Tardy, che si è imposta nel precedente Blue Bay LPGA, per citarne alcune.

Il torneo, giunto alla sesta edizione, è nato nel 2018 e ha cambiato nome già quattro volte. E’ iniziato come Hugel-JTBC LA Open, passando poi per Hugel-Air Premia LA Open (2019, 2021 con stop nel 2020 per la pandemia) e DIO Implant LA Open (2022, 2023) prima di giungere all’attuale denominazione. Dallo scorso anno si svolge al Palos Verdes Golf Club, un tracciato centenario aperto nel 1924 dove sono determinanti le ultime tre buche. Oltre a Ruoning Yin, hanno vinto la gara Nasa Hataoka (2022), Brooke M. Henderson (2021), che ha firmato con 268 (-16) colpi lo score più basso dell’evento, e Moriya Jutanugarn (2018), anche lei al via. Assente Minjee Lee (2019), numero 5 del Rolex Ranking.

Roberta Liti, che ha preso la ‘carta’ per il circuito 2024 con l’ottavo posto nell’ordine di merito nell’Epson Tour 2023, affronta il terzo impegno stagionale. Dopo il taglio subito nel Drive On Championship è poi andata a premio nel Blue Bay LPGA (44ª). Il montepremi è di 2.000.000 di dollari con 300.000 di prima moneta e con 188.651 dollari per la seconda classificata e 136.853 per la terza.

Primo piano

  • Inizia l'Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: il golf inclusivo al Conero GC
    Inizia l'Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche: il golf inclusivo al Conero GC 10/04/2024

    Presentazione ufficiale presso la sede della Regione Marche ad Ancona, con gli interventi del Ministro per le disabilità, Alessandra Locatelli; del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli; del Presidente FIG, Franco Chimenti; del Direttore dell’Agenzia per il Turismo e per l'Internazionalizzazione delle Marche, Marco Bruschini e la testimonianza di Tommaso Perrino, campione italiano in carica e detentore del titolo europeo per golfisti con disabilità

    Storie di vita e storie di sport in campo, in nome dell’inclusione, al Conero Golf Club di Sirolo (AN), dove dal 12 al 13 aprile si disputerà l’Open d’Italia Disabili supported by Regione Marche, torneo internazionale del circuito European Disabled Golf Association (EDGA). L’evento, giunto alla 24esima edizione, si disputerà per la prima volta nella Regione Marche, presenting sponsor anche per il 2025 e per il 2026. La gara, aperta a tutte le tipologie di disabilità e alle sei categorie di golf handicap, si svilupperà su due giri da 18 buche e metterà in palio anche il titolo di campione italiano.

    (Cliccare sula titolo per continuare a leggere)

Golf Story

  • I "tre moschettieri"
    e il super maestro
    del golf italiano
    I "tre moschettieri" e il super maestro del golf italiano 15/04/2021

    Da 2 al 5 settembre prossimo tornerà l’Open d’Italia. Sarà la 78ª edizione dell’evento nato nel 1925  che però in tanti anni ha espresso solo sei vincitori italiani, due capaci di fare doppietta, Ugo Grappasonni (1950-1954) e Francesco Molinari (2006-2016) che si sono affiancati a Francesco Pasquali, a segno dell’edizione inaugurale del 1925, Aldo Casera (1948), Baldovino Dassù (1976) e a Massimo Mannelli (1980). Tra i "magnifici sei" soffermiamo l’attenzione su Aldo Casera e Ugo Grappasonni, due esponenti dei mitici "Tre moschettieri" del golf italiano. 

    Del trio faceva parte anche Alfonso Angelini, che non ebbe mai la fortuna di vincere l’Open, ma che detiene un primato probabilmente destinato a perenne imbattibilità: si impose per ben dieci volte nel Campionato Nazionale Omnium, oggi Campionato Nazionale Open.  La loro storia si intreccia con quella di un altro grandissimo personaggio, Pietrino Manca "il maestro dei maestri" che ha trascorso tutta la sua vita al Circolo Golf Roma Acquasanta

    (Cliccare sul titolo per continuare a leggere)

Viaggi

Attualità

Cerca